chiamaci se vuoi

scrivici una mail se preferisci

oppure vienici a trovare

2019 © Unalome Studio | Designed by Kontrast Communication

  • Unalome Studio Napoli Instagram
  • Unalome Studio Centro Olistico Napol

L'ALBERO DELLA VITA

February 1, 2017

 

Regia: Darren Aronofsky

Casa Cinematografica: Warner Bros.

Genere: Drammatico

Anno Uscita: 2006

Durata: 96 min.

DESCRIZIONE:

L'Albero della Vita è una odissea sulla lotta millenaria di un uomo per salvare la donna che ama. Il suo epico viaggio ha inizio nella Spagna del XVI secolo, dove il conquistador Tomas Creo (HUGH JACKMAN) inizia la sua ricerca dell’Albero della Vita, una pianta leggendaria che si racconta possa donare la vita eterna a chi beva la sua linfa. Come scienziato nella nostra epoca, Tommy Creo cerca disperatamente di trovare una cura per il cancro che sta uccidendo la sua amata moglie Isabel (RACHEL WEISZ).

​PERCHE' SCEGLIERLO:

Sin dall'inizio del film si ha la sensazione di essere all'interno di un doppio racconto, proprio come il regista ha deciso. Costantemente proiettato fra una realtà universale e profonda, fino ai limiti dell'anima, e una realtà crudele che non fa sconti, neanche all'amore più grande. Una lezione meravigliosa sul principio secondo cui ogni attimo è unico e non va mai sprecato, un viaggio nel tempo fra timori e rancori, fra sogni e passioni, fra l'inizio e la fine, per cogliere infine il senso unico della rinascita, comunque vada, comunque la vita desideri.

 

Una storia d'amore reale, un intreccio di scienza e fede, di sentimenti e pensieri. Ogni scena è una parola scritta, un senso compiuto senza la necessità di una proposizione appositamente creata, eppure una libera interpretazione. Come tutti i migliori film che il cinema abbia prodotto, si è coinvolti nello scioglimento di uno schema, alla ricerca del segreto sostanziale, del perchè la sensazione che ti accompagna durante la visione non sia mai distaccata dal filtro emotivo.

 

Certo che le cose andranno come ormai hai previsto, attendi per tutta la durata del film quel colpo di scena che ribalta ogni possibile condizione, quell'attimo di impossibile che trasformi la tua malinconia in un sorriso. Forse è proprio questa la caratteristica che rende questo film indimenticabile: riuscire a vedere un sorriso anche dove non c'è. 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload