chiamaci se vuoi

scrivici una mail se preferisci

oppure vienici a trovare

2019 © Unalome Studio | Designed by Kontrast Communication

  • Unalome Studio Napoli Instagram
  • Unalome Studio Centro Olistico Napol

IN A TIME LAPSE | LUDOVICO EINAUDI

March 1, 2017

 

 

Casa Discografica: Decca

Genere:  New Age - Musica Contemporanea

Anno Pubblicazione: 2013

Tracce: 19

DESCRIZIONE:

 

Il disco ha raggiunto il 2º posto nella classifica dei più venduti nei Paesi Bassi e il 5º posto nella Classifica FIMI Artisti in Italia, rimanendo in entrambi i paesi per quattro settimane nella Top Ten, e il 6º posto nella Classical Albums. Nel disco ci sono 14 brani, con una strumentazione che comprende pianoforte, archi, percussioni ed elettronica. L'orchestra che qui suona è quella de I Virtuosi Italiani. 

 

Il 28 luglio 2014 è stato registrato dal vivo In a Time Lapse Tour, a Verona, che è stato pubblicato nel 2015 come DVD per la Decca. Registrato a Villa San Fermo, Lonigo (VI). Il brano "Newton's Cradle" è stato parzialmente registrato all'Auditorium Parco della Musica, Roma.

PERCHE' SCEGLIERLO:

Un titolo che racchiude simbolicamente tutto ciò che l'album rappresenta, un battito di tempo che dura quanto l'emozione che ogni singola nota trasmette. Travolto dalla semplicità delle armonie unita alla complessità di sensazioni che le canzoni portano a falla, diviso fra la voglia di ricominciare ed il desiderio di restare in quel battito quanto più a lungo possibile.


Di canzone in canzone l'immaginazione vola lontano, al punto in cui ogni cosa è possibile. Cullati dalla dolcezza di un tramonto, dalla sicurezza di un abbraccio, dall'assurdità dell'infinito, dalla bellezza della natura in generale. Melodie che accompagnano per mano nel viaggio del silenzio interiore, consapevoli che il genere umano è capace di tale grandiosità: la vita!


Un album che lascia senza fiato, perchè coinvolti gioiosamente in un attimo senza tempo, in un luogo senza spazio, quel luogo interiore in cui l'anima può sentirsi finalmente leggera e piena di se stessa, in quel movimento in divenire che abita il nostro cuore e che grazie a perle di creatività come questo album, si fa realtà e prende il largo verso orizzonti in cui soavemente perdersi per poi ritrovarsi.

 

Non possiamo che dire GRAZIE, a Ludovico e tutti i musicisti che lo accompagnano in questo meraviglioso viaggio di scoperta delle armonie universali.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload